COFIE: “LA BASE SU CUI LAVORARE”

17 luglio 2017, 19:13

 

 

Mister sorriso, Isaac Cofie, è pronto ad addentare un’altra stagione in rossoblù, da infarcire con qualcosa di più sostanzioso rispetto all’ultima. Dopo gli anni giovanili valorizzati dai titoli con la Primavera, quelli in prima squadra inframmezzati dalle esperienze fuori porta, il tuttocampista di mister Juric sta dando il massimo come al solito per guadagnarsi la pagnotta. E mostrare la sua pasta. Un esempio per come si allena, un modello per come parla. “Penso di poter essere importante per il gruppo vista la conoscenza dell’ambiente e il senso di appartenenza. Essere un punto di riferimento non vuol dire giocare sempre. Sono orgoglioso di continuare nella squadra di cui sono tifoso. La mia priorità è il Genoa, certo poi le unioni si fanno in due. C’è una base importante su cui lavorare, in parecchi siamo rimasti e questo aspetto facilita il lavoro. Corsa, tecnica, tattica. Sono felice di far parte di un gruppo così. Secondo me sta nascendo qualcosa di importante. Abbiamo fame di rivincita dopo la mela mangiata nella seconda parte dell’anno scorso. L’ingresso dei nuovi è un elemento importante, il primo obiettivo la salvezza il prima possibile. A centrocampo credo che ci sia un buon assortimento. Bertolacci ha portato qualità, un grande uomo e conosce il sistema di gioco. Mister Juric non parla tanto, ma non gli sfugge nulla. In fase difensiva stiamo esercitandoci in soluzioni nuove. Vuole un blocco unico nelle due fasi, mentre il prof Pilati ci sta massacrando. Va bene così”.