Partite
<
>
Risultati / Classifica

Media Partner

INIZIATO IL GENOA MOUNTAIN CAMP

16 luglio 2017, 18:36

 

Evviva i piccoli, grandi genoani saliti tra le montagne della Val Stubai con genitori e famiglie, per partecipare al Genoa Mountain Camp 2017. Come al primo giorno di scuola, i cuori hanno battuto al ritmo di emozioni che non si dimenticano, nell’incontro organizzato con Pandev, Perin, Pellegri e Salcedo, giunti a Fulpmes per portare i saluti a nome di tutta la squadra. Ci sono bambini arrivati da Hong Kong, dalla Cina, dagli Usa, dal Belgio. Un melting pot con il marchio della Cantera rossoblù, assurta a modello e fabbrica di campioncini, in erba e non. Pietro Pellegri aveva sei anni, quando sgambettava in questo camp. “Divertirvi è la ricetta per migliorare” il consiglio elargito da Mattia Perin. “Se il settore giovanile sforna talenti a getto continuo, e qua ne abbiamo altri due esempi, è merito dei tecnici che ci lavorano e di un fuoriclasse come il responsabile Sbravati”. Tra una domanda e l’altra, le risposte fioccano davanti a facce sorridenti. “Non è importante la provenienza. Conta l’esperienza che potete fare insieme” dice Goran Pandev. Per coronare certi sogni, è la voce di Eddie Salcedo e Pietro Pellegri “si devono fare tanti sacrifici e noi siamo solo all’inizio”. Centodieci bambini in Austria con la maglia del Grifone. Cose da Genoa. Che meritano la lode.