Flash News

PALESTRA A BEGATO, UNA FESTA PER TUTTI

19 aprile 2017, 15:58

 

Una festa per gli alunni, una festa per il quartiere, una festa per la città. L’inaugurazione della nuova palestra della scuola elementare “Elsa Morante” e della scuola media secondaria “Tosca Bercilli”, letteralmente finita sotto l’acqua dopo l’alluvione del 2014 causando danni ingentissimi, è stata salutata dal taglio del nastro alla presenza del sindaco e delle delegazioni di Genoa e Sampdoria, intervenute insieme a coprire le spese e ripristinare e ampliare la funzionalità della struttura, utilizzata per le esigenze dei plessi scolastici così come dai residenti per varie iniziative di carattere sociale.

Un appuntamento che ha radunato sulle alture di Begato rappresentanti del Comune, del Municipio e numerosi esponenti scolastici, ed è servita a far spuntare dei sorrisi grandi così sui volti degli studenti, tornati a usufruire di uno spazio vitale per l’attività fisica al coperto. I lavori hanno interessato diversi livelli di intervento e si sono protratti nel tempo ma, alla luce dei risultati, si può dire che ne sia proprio valsa la pena. “I giorni dell’alluvione furono veramente difficili” ha ricordato il sindaco Doria. “Ricordo quando i presidenti Preziosi e Ferrero vennero da me per dire che avrebbero voluto dare un aiuto tangibile. Insieme agli assessori abbiamo pensato a chi destinare i fondi donati e la scelta è ricaduta su questo impianto. Spero che in questo contesto i bambini crescano imparando i valori che insegna lo sport”.

Tra le varie personalità che hanno preso la parola per sottolineare l’importanza della riapertura, tutte hanno inteso ringraziare i club cittadini per un’opera che non era dovuta. È stata realizzata con un grande slancio di generosità. “È un giorno di festa per tutti. Questo spazio di 800 mq verrà utilizzato dai bambini e dagli adulti” ha detto la presidente del Municipio Iole Murruni. “È un bene per la collettività da sfruttare tutti i giorni dell’anno e conservare per i bambini che verranno dopo” è stato il coro che si è levato nella palestra, a margine della coreografia realizzata dai partecipanti con i cartelli e la scritta GRAZIE. “Ci siamo innamorati del progetto quando l’amministrazione ci ha illustrato questa realtà. L’importante è che i bambini possano crescere, praticare sport e giocare” ha chiosato l’ad del Grifone Alessandro Zarbano, a fianco dell’avvocato Romei di Uc Sampdoria, del centrocampista rossoblù Isaac Cofie e del difensore blucerchiato Jacopo Sala.