Lascia un vuoto in chi lo ha conosciuto. E nel mondo giornalistico la scomparsa di Guido Martinelli, tra le voci italiane più autorevoli ai bordi delle piscine di pallanuoto. Un volto assai noto nel panorama delle televisioni locali. Con modi garbati e una competenza stratificata da decenni di partite, viaggi, trasmissioni e interviste è entrato nelle nostre case per raccontare ciò che succedeva. Sport, cronaca. Uno stile che era la cifra di un professionista rigoroso. Una persona cordiale e ricca di umanità. Tratti che portano a galla i valori di un gentiluomo. Al Genoa ha dedicato domeniche allo stadio, trasferte all’estero. Guidato dalla passione che lo ha portato a scriverne, in qualità di direttore o in forme di collaborazione, nei periodici, nelle riviste ufficiali del club o in distribuzione al Ferraris. Un malore lo ha sorpreso a Rapallo, la sua ‘isola’ felice, all’età di 68 anni. Lascia un’impronta di classe. L’esempio di come si possano dire e porgere le cose, facendo attenzione, quando possibile, a non urtare la suscettibilità altrui. Non fare agli altri ciò che vuoi che gli altri non facciano a te stesso. Grazie di tutto. Ci mancherai!

 

 

Il Genoa Cricket and Football Club si unisce al dolore di Dori, famigliari e amici, partecipando al lutto dei colleghi ed esprimendo le proprie condoglianze.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Venezia
- VS -
Genoa
14-08-2022 20:45