Felicità è vestire i pantaloni rossi e la maglietta blu. Ascoltare i consigli di capitan Criscito. Vedere Kouamè che mima l’esultanza dopo un gol. Porgere domande curiose a Biraschi, Favilli, Ghiglione, Marchetti e Rovella sotto lo sguardo protettivo di mamma e papà. E’ iniziata con la visita dei giocatori il Genoa Mountain Camp a Fulpmes, a pochi km dal ritiro della squadra. Un giorno speciale per Francesco, Costantino, Simone e altri 74 bambini, tra cui due provenienti dall’Irlanda. Gli stessi che per una settimana, seguiti passo dopo passo da tecnici e staff della scuola calcio, con il coordinatore Andrea Bianchi e le attenzioni di Marcello Musso, si divertiranno come dei matti. Sul prato è risuonata forte e chiara la ‘voice’ di Pinuccio Brenzini. Et voilà. Una partenza dolce come il miele, emozionante come il ricordo di Orsetta. Ma come hai fatto a restare così nel cuore di tutti? Smack! Benvenuti e arrivederci a martedì, per l’amichevole con il Wacker Innsbruck (ore 18).

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
A.S.Cittadella
04-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris