‘Vecchi e balordi’. Ce ne fossero di così. Traslando gli epiteti e tenendo larga la forbice, c’è un filo che lega il Genoa Cricket and Football Club alla figura, per certi versi mitologica, di Gianni Brera. Forse il giornalista sportivo salito sul più alto gradino del podio per il modo di raccontare. Uno stile che compenetrava la realtà avvolgendola con il velo dell’epica. Giornalista, scrittore. Fuoriclasse delle parole. Per il Genoa, un amore sbocciato durante le visite giovanili, tra le trattorie che pullulano sulle rive del Bisagno, inventò frasi celebri riprodotte poi sulle maglie. Domenica 8 settembre cade l’anniversario della nascita, 100 anni tondi, dell’inventore di una prosa inconfondibile e, più ancora, inimitabile. Un unicum per il mix da cui attingeva. Da ‘vecchio balordo’, a ‘vecchio balordo’. Tutto in famiglia.

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
A.S.Cittadella
04-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris