Quel giorno, il 16 giugno del 1963, il Genoa accende le luci di San Siro. Nel brillio di una prestazione così. Di quelle che riempiono gli occhi e foderano la bacheca societaria. Anche una squadra come il Milan, fresca vincitrice della Coppa dei Campioni, deve segnare il passo. Si giocava la finale della Coppa dell’Amicizia Italo-Francese, torneo ufficiale istituito dalla Uefa. La prima edizione si era disputata nel 1959. Il Grifone si qualifica eliminando il Rennes (vittorie per 2-1 in trasferta e 3-0 al Ferraris) e la Spal sul neutro di Livorno. Il tecnico Angelo Rosso schiera questo undici: Grosso, Bagnasco, Bruno, Rivara, Genisio, Carlini, Dal Monte, Gonella (Menini), Meroni, Giacomini e Bean. Altafini segna il vantaggio rossonero alla mezzora del primo tempo. Nella ripresa si scatena l’uragano Meroni. La farfalla è imprendibile. Apre le ali e, con due assist, serve a Del Monte i due gol che ribaltano il risultato.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Venezia
- VS -
Genoa
14-08-2022 20:45