Un bomber ‘zueno’. Il più giovane italiano a segnare almeno 4 gol in campionato. Tre tiri e due reti, eh sì, nella vittoriosa trasferta di Parma (23 palle giocate e 3 recuperi per la felicità del ‘Balla’). La capacità di bruciare le tappe. In azzurro e nel Genoa. Il timbro impresso nella prima parte dell’andata, e in Coppa Italia (titolo di capo-cannoniere 2019/20), è visibile tra gli ‘stop and go’ che ogni crescita lascia sul campo. Dai primi calci con gli amici nelle strade di Fidene (“Ho iniziato a giocare a sei anni”), dentro quelle palestre di vita che sono le periferie di una metropoli, ai trionfi giovanili (campione d’Italia coi Giovanissimi della Roma e poi al Torneo di Viareggio con il Sassuolo). Passando per gli anni e i gol nelle rappresentative azzurre (vice-campione europeo U.19) e le esperienze di club e all’estero (due stagioni al PSV).

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Parma
- VS -
Genoa
05-02-2023 16:15