Luigin Burlando, Ottavio Barbieri e… Ettore Leale. La invincibile mediana del Genoa anni Venti. Quella degli ultimi scudetti. Ettore Leale, nato il 4 febbraio del 1896 a Torino, approdò presto nel settore giovanile rossoblù. Dopo una stagione di apprendistato nell’Alessandria, 18enne era già titolare inamovibile. Vinse il settimo, ottavo, nono campionato con il Grifo, il club con cui giocò dal 1913 al 1925, vestendo la maglia della Nazionale. Un lavoro oscuro in campo, quanto prezioso specie nella fase difensiva. Decorato con la medaglia d’argento dopo la Grande Guerra, ricoprì importanti incarichi militari, prima di rassegnare le dimissioni per disaccordi con i superiori. L’intesa con De Vecchi sulla sinistra. Le triangolazioni inusuali, a quei tempi, con Santamaria e Bergamino. E’ scomparso nel 1963. E’ sepolto nel cimitero di Staglieno.

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
Benevento
20-08-2022 20:45