La prima volta non si scorda mai. Il Genoa, l’Argentina. Un legame di sangue fluidificato dalle migrazioni, vivace come i colori delle casette della Boca, celebrato con i ‘campeones’ (e non) visti in maglia rossoblù. Il 18 agosto del 1923 per la prima, storica esibizione del Grifo nella nazione delle pampas, finì che i nostri, appena decorati dello scudetto n° 8, vennero portati in trionfo. Neanche la sconfitta per 2-1, opposti a una selezione dei migliori delle squadre di Buenos Aires, ebbe l’effetto di azionare una doccia fredda. Lo spirito caliente dei 30mila che affollavano lo stadio dello Sporting Club Barracas, tra cui centinaia originari di Genova, riviere e paesini dell’entroterra, funzionò da detonatore all’esplosione della passione popolare. Al gol di Santamaria, risposero i locali Izaguirre e Polimeni. De Vecchi rimase in tribuna per i postumi del mal di mare accusato durante l’interminabile navigazione. Questo l’undici di partenza: De Prà, Moruzzi, Bellini, Barbieri, Burlando, Leale, Neri, Sardi, Catto, Santamaria, Bergamino I.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Parma
- VS -
Genoa
05-02-2023 16:15