Una serata da Genoa. Il Grifone rimonta e ritrova la vittoria schiantando il Brescia nella ripresa. Nella serata di esordio di Thiago Motta in panchina, c’è spazio anche per un’impresa mai accaduta. I tre gol portano la firma di tre elementi subentrati. E’ festa a Marassi e il tecnico lascia la scena ai giocatori. Una partita bloccata per  gran parte della prima frazione. Le squadre si studiano e i minuti scorrono senza troppi sussulti nei sedici metri. A rompere la calma una punizione da posizione defilata di Tonali che si insacca nel sette. Una conclusione velenosa, a metà tra un tiro e un cross. Gumus prima dell’intervallo si libera per la battuta, Joronen si distende e devia in angolo. La prima frazione termina sotto di uno. I giocatori rientrano dagli spogliatoi con il piglio giusto e un altro modulo. Dentro Agudelo che regala vivacità e una certa fisicità. Poco dopo in campo anche Pandev. Fosforo e idee offensive. Il baricentro si alza, sangue agli occhi, voglia di segnare. Ci si mette di mezzo la sfortuna quando Kouamé, entrato da una manciata di secondi, colpisce di testa su corner dopo un terzo tempo cestistico. La sfera viene respinta dalla traversa. Ma eccolo il graffio del Grifone: Pinamonti sradica un pallone dalla linea di fondo servendo Agudelo. Il colombiano prende la mira e insacca il pareggio. Il Grifone spinge, il Ferraris è un vulcano. Al termine di un batti e ribatti, una conclusione di Ghiglione si spegne di poco a lato. E’ il preludio al sorpasso. L’esterno lombardo disegna un cross a mezza altezza e Kouamé, spalle alla porta, prova l’acrobazia centrando in rovesciata un gol da cineteca. Bicicletta da album Panini. Palla in rete, 2-1. Davanti a Schone e compagni si aprono delle autostrade. Il gol del 3-1 arriva con Pandev, servito dall’ivoriano, che apre il piede e la mette in buca. Tre reti “dalla panchina”. È record per un allenatore di Serie A. Intuizioni vincenti firmate Thiago Motta. C’è spazio per un altro legno, questa volta su botta da fuori di Schöne: Joronen ci mette la mano e devia sul palo. Finisce così. Una vittoria che serviva come il pane e l’appetito vien mangiando. 

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Venezia
- VS -
Genoa
14-08-2022 20:45