Un uso consapevole della rete. Una campagna educativa mirata alla sensibilizzazione sui rischi connessi a un utilizzo non appropriato. In Piazza De Ferrari, come per le precedenti edizioni, si è tenuta la tappa genovese di “Una Vita da Social”, tra le iniziative di maggior successo indirizzate all’universo giovanile da parte della Polizia di Stato, in collaborazione con gli Uffici Scolastici regionali. Il Genoa ha aderito e portato tra i ragazzi il capitano della Primavera, Flavio Bianchi, presente insieme al collega blucerchiato Michael Brentan. “I social sono entrati nella vita quotidiana di tanti, non solo dei nativi digitali…” dice il capo-cannoniere rossoblù e del campionato Primavera 1 Tim (13 reti). “Rappresentano uno strumento straordinario di comunicazione. Ho iniziato a 14 anni. Ragazzi, occorre sempre ricordare che un commento negativo, o un’offesa, possono ferire e portare a ripercussioni di cui pentirsi, come succede in tanti casi per il fenomeno del cosiddetto cyberbullismo”.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Parma
- VS -
Genoa
05-02-2023 16:15