L’A.C.G. – Associazione Club Genoani, in collaborazione con il Genoa C. F. C. e la Fondazione Genoa 1893, organizza una prima iniziativa al Museo del Genoa, giovedì 15 dicembre alle 16, in occasione del Cinquantenario della proclamazione dell’Inno del Genoa “Un Cantico per il mio Grifone”. Il concorso, organizzato alla Fiera del Mare dal Comitato Coordinamento Club Genoani, allora presieduto dall’indimenticabile Pippo Spagnolo, vide 24 brani in gara, scelti da una Commissione guidata da Enzo Tortora, grande cuore rossoblù. Ma decisivo fu il voto popolare dei tanti tifosi genoani presenti.

Da quella sera di cinquant’anni fa quell’attacco “Genoa, Genoa, Genoa, Genoa, Genoa…” seguito dall’intero testo, scritto da Piero Campodonico sulle note del Maestro Gian Piero Reverberi, è diventato il simbolo e la dimostrazione d’orgoglio della Genoanità e ha unito, traguardando diverse generazioni, le decine e decine di migliaia di Genoani che l’hanno cantato, Gradinata Nord in testa, a ogni ingresso in campo della squadra e in tante altre iniziative e feste rossoblù.

Introdurranno Flavio Ricciardella, Direttore Generale del Genoa C. F. C., Eugenio Segalerba, Consigliere d’Indirizzo della Fondazione Genoa 1893, Paolo Caricci, Presidente dell’A.C.G.- Associazione Club Genoani. Porteranno la loro preziosa testimonianza gli autori Piero Campodonico e Gian Piero Reverberi con alcuni Grifoncelli che interpretarono all’epoca “Un Cantico per il mio Grifone” e, tra gli altri, Vittorio Sirianni, attivo componente della Commissione giudicatrice, i musicisti Sergio Alemanno, Mauro Migliotti, Franco Piccolo, autori anch’essi in concorso. Dato il tempo passato, s’invitano caldamente, comunque, a partecipare autori, musicisti, cantanti dei brani in concorso all’epoca. L’ingresso è libero dalle 15.45 di giovedì fino a esaurimento dei posti.

Associazione Club Genoani