Medico, benefattore. Filantropo, dirigente, arbitro. Allenatore, calciatore. Eroe sul fronte nella prima guerra mondiale. Promotore dello scoutismo e, last but not least, tra i padri fondatori del Genoa e del calcio nel nostro Paese, per l’impulso dato alla promozione e diffusione del football ai tempi del pionierismo. Sono una marea gli aneddoti, quante le nuvole di fumo che la sua pipa generava tra il porto e i carruggi, legati a una vita straordinaria. E la Storia racconta. Di quando a 40 anni suonati, ne erano passati quattro dal ritiro dalle scene, tornò tra i pali per il gusto di riprovare qualcosa di così. Era il 30 ottobre del 1910. Si giocava un’amichevole. Da una parte il Genoa. Dall’altra una équipe di marinai delle navi ormeggiate davanti alla darsena.

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
Benevento
20-08-2022 20:45