Nozze d’argento. Per una storia che profuma di Sol Levante. Nel 1994 Kazù Miura, primo giocatore nipponico a calcare e segnare nel palcoscenico della Serie A, firmò per il club più antico in Italia. A distanza di 25 anni, o poco più, si riavvolge il nastro. Ospiti del Genoa al Ferraris, per la partita con il Sassuolo, sette tecnici e docenti della Japan Football Association per un aggiornamento. Un contatto favorito da Giampaolo Colautti, vice del ct Alberto Zaccheroni nella Nazionale giapponese e loro angelo custode nel soggiorno nel nostro Paese. E se Kazù, con la tempra del samurai, si diverte a battere record su record (suo il primato a 52 anni di calciatore più longevo nella storia del calcio professionistico), chissà che la loro presenza al ‘Tempio’ porti buone nuove. In caso il biglietto di ritorno è assicurato.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
A.S.Cittadella
04-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris