Uno stop, il primo in casa, per la Primavera. In un match fortemente condizionato dagli episodi avvenuti nella prima mezz’ora, a passare sono i partenopei che si impongono con un rotondo 3-0. Il Genoa, privo, oltre agli infortunati Bianchi e Kallon, anche di Cleonise e Rovella convocati con la Prima Squadra, ha l’occasione di passare avanti con Moro dopo venti minuti, ma il portiere degli ospiti è bravo a metterci una pezza. Dieci minuti dopo la doppia mazzata che incanala la gara su binari sfavorevoli: vantaggio Napoli con il destro insidioso di Palmieri e in sequenza Grifoncini in inferiorità numerica per il cartellino rosso a Raggio. La montagna da scalare è troppo alta. E poco prima del rientro negli spogliatoi ci si aggiunge il raddoppio degli azzurri con Labriola bravissimo a concretizzare un contropiede. Nella ripresa il copione non cambia: rossoblù in avanti a cercare di riaprirla, ma invano. All’ora di gioco arriva il tris ospite con la zampata di Sgarbi sugli sviluppi di una punizione. Grifoncini vicini al gol della bandiera con Eboa e Moro, niente da fare. Finisce 0-3. Un incidente di percorso che può servire a restare concentrati in vista del derby di venerdì prossimo a Bogliasco.

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
FC Sud Tirol
08-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris