Due gare alla fine del campionato. Al Mapei Stadium il Genoa trova il Sassuolo di Roberto De Zerbi. I padroni di casa mettono in campo le proprie qualità migliori e hanno la meglio di un Genoa che, dopo lo svantaggio, non riesce più a trovare il pallino del gioco. Il primo squillo è neroverde, con la punizione di Berardi che al decimo sibila vicino al palo. Cinque minuti dopo Traoré trova un varco in area e si rende pericoloso, non riuscendo però a concludere in porta. Al 25’ il Sassuolo passa avanti proprio con Traoré, che appoggia in rete dopo il cross morbido di Berardi. Poco dopo Perin chiude la porta al numero 23 del Sassuolo, vicino alla doppietta. Raddoppio che arriva con il tiro da fuori di Berardi a cinque dalla fine del primo tempo. La risposta rossoblù passa dal tiro di Pandev, che Consigli blocca. Nella ripresa escono Biraschi e Cassata ed entrano Criscito e Ankersen. Pandev va vicino a riaprirla con un tiro in girata che si spegne di poco fuori. Il macedone ci riprova dieci minuti dopo, assist di Criscito su punizione, tiro murato da Consigli. I padroni di casa chiudono il match con il gol di Caputo, che arriva dopo un lancio lungo dalla metà campo. Anche Raspadori si unisce al tabellino marcatori, la rete del 4-0 porta la sua firma: azione personale dopo un pallone recuperato a centrocampo e sfera in buca. Al 77’ Caputo trova la doppietta sull’assist del neoentrato Haraslin. La sfida termina 5-0. Una sconfitta che brucia. Ora testa al match-point di domenica al Ferraris contro il Verona.

 

NEWS CORRELATE