Nell’arco del Genoa una nuova freccia sulla destra. E’ Ivan Lakicevic, 25 anni tra pochi giorni, ultime tre stagioni al Vojvodina. Uno che non vede l’ora di respirare l’aria del Ferraris, il calore del popolo genoano, il sapore della sfide in Serie A. “Quando ho saputo dell’interessamento, è stato uno scoppio di sensazioni. Wow. Mi sono precipitato a firmare il contratto, è un’occasione imperdibile. In Serbia seguivo sin da bambino il vostro campionato, il mio più grande amore è sempre stato il calcio. Fuori dal campo mi piace coltivare altri interessi come libri, musica, teatro. Sono molto legato alla famiglia, le mie vittorie sono le loro vittorie. So che Genova è una città ricca di storia e mi riprometto di girarla per bene quando avrò tempo”.

Estroverso di natura è in grado di esprimere già qualche concetto in italiano, oltre a masticare un buon inglese. “Sono stato accolto benissimo da tutti. Parlare, giocare, allenarmi con una leggenda come Pandev è un onore, come indossare questa maglia. Ringrazio pure Lazovic e Zukanovic che stanno agevolando l’inserimento. In campo comprendo le indicazioni che dà mister Ballardini. Voglio dare il 100% del mio ptenziale. La concorrenza forte non è un problema, semmai uno stimolo. In questo periodo stiamo gettando le basi per il futuro. Spero di riuscire a far vedere le mie qualità in Italia. Mi piacerebbe un giorno essere preso in considerazione per la nazionale e partecipare al Mondiale in Qatar”.

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
Udinese
28 ottobre 2018