Campioni d’Italia per l’ottava volta. Un altro calcio, i titoli restano. Il 22 luglio del 1923 il Genoa incide ancora il proprio nome nell’albo d’oro del campionato nazionale. Santamaria e il bomber dei bomber, Catto, firmano il 2-0 nella finale di ritorno in casa della Lazio, dopo il successo dell’andata per 4-1. La vincente del girone settentrionale, contro quella del centro-meridionale. Quel Grifone scolpisce direttamente la Storia. Primo team a percorrere una stagione sportiva senza sconfitte. Un autentico capolavoro utilizzando il Metodo. Due terzini davanti al portiere, e due mediani a presidiare le fasce. Il centro-mediano. Due a reggere il peso del trio d’attacco. Alla fine si contano 22 vittorie e appena 6 pareggi, 75 reti all’attivo con 21 al passivo. Da Bellini a De Vecchi, Barbieri e Leali, Burlando, De Prà e Sardi. E’ una marcia trionfale in un’Italia che si prepara, di lì a pochi anni, ad abbassare il baricentro calcistico dal triangolo industriale.

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Parma
- VS -
Genoa
05-02-2023 16:15