Nella magic box dei genoani c’è un cognome appeso a un ricordo intramontabile. E’ quello di Gianluca Signorini protagonista di pagine indelebili con la maglia del ‘Vecchio Balordo’ a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Il pugno alzato per guidare la difesa, l’emblema di un attaccamento alla maglia che ha fatto scuola. Nell’ambito del ciclo di incontri curato dalla Fondazione Genoa 1893, che ha visto di recente varcare la porta del Museo della Storia del Genoa a ex giocatori del passato, sabato Benedetta e Giulia Signorini saranno ospiti nell’emporio rossoblù al Porto Antico (ore 11:30) e poi saranno al Ferraris per assistere all’incontro con la Roma. La sua maglia. Le sue scarpe. Un ritratto della pittrice Elisabeth Cyran farà da cornice alla visita. Sempre con noi.

 

 

NEWS CORRELATE