Eccome se ci voleva per restare aggrappati. Il Genoa vince a Bologna, segna tre gol mantenendo la porta inviolata per la terza volta nelle ultime quattro e si scrolla di dosso il tabù trasferta. Questo è lo spirito da portare sino al traguardo. Tutti per uno, uno per tutti. La continuità di prestazioni è l’equazione che porta a questo filotto di partite redditizie. Dove eravamo rimasti? “Siamo contenti, ma siamo ancora terzultimi e con tante cose da migliorare. Dobbiamo ragionare così. Stiamo cercando di acquisire maggiori consapevolezze, il nostro è un percorso in evoluzione. Dobbiamo percorrere tanta strada e avere più equilibrio, solo a sprazzi ci riusciamo e a volte pensiamo anche troppo. Ci sono notevoli aree di miglioramento. Oggi abbiamo sbagliato ad abbassare il baricentro nella ripresa, in superiorità numerica, ma dobbiamo dare merito agli avversari che hanno un’ottima potenzialità di gioco. Gli innesti di gennaio? Abbiamo deciso di puntare su un gruppo con qualità morali e tecniche, alzando la competizione. La quota salvezza? Non ho alcuna idea: non è una cosa che posso controllare, concentriamoci su quello che ci aspetta”.

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Venezia
- VS -
Genoa
14-08-2022 20:45