Colloqui, incontri, riunioni. L’allenamento. Le misure da prendere in campo e quelle della divisa ufficiale marca Ben Sherman. Gli impegni mediatici. Un’altra giornata, la seconda dall’insediamento con lo staff (“Noi, non io…), per il tecnico Davide Ballardini, pressato dalle incombenze di lavoro in aggiunta ai messaggi immortalati sullo schermo del telefonino. Amici, addetti ai lavori, colleghi, ex giocatori. Supporter genoani. Compresi quelli che gli regalarono una riproduzione in bronzo, con una sua tipica espressione facciale. E promettono di regalare altre puntate. Ore di studio in ufficio, tra fogli e documenti. Di analisi sul terreno di gioco, precedute da una sessione con i ‘ragazzi’ in sala video. Di tutto, di più.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Parma
- VS -
Genoa
05-02-2023 16:15