E la storia racconta. Il 30 settembre del 1919 il Genoa, nella persona del dirigente benemerito Ghiorzi, istituzionalizzò la chiamata di giovani giocatori genovesi per allargare la propria base. Nella seduta del Consiglio la proposta venne formalizzata con la specifica che fosse il mister dei mister, William Garbutt (tre scudetti sulla panchina rossoblù), a valutare le abilità degli esaminandi compresi dai 13 ai 16 anni. Tasse d’iscrizione e tenute sportive a carico del club. Una cinquantina gli allievi ammessi a entrare in un settore in espansione. Un’operazione, presentata dagli avvisi sui giornali, per ingrossare le fila e rivelare talenti a genovesità doc.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
FC Sud Tirol
08-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris