Sul tetto del campionato Under 18. La vista è bellissima da lì. Campioni d’Italia. Il Genoa ha vinto la finale con la Roma, sporgendosi sui suoi valori più autentici. Orgoglio, senso del sacrificio, umiltà, generosità. Un trionfo che ha la faccia felice di mister Ruotolo, mentre canta sul pullman con i suoi ragazzi fuori dallo stadio. “A loro va dato il merito. Sono loro che corrono e faticano in campo…”. Un successo che porta la firma del nucleo di collaboratori. “Tutti per uno, uno per tutti…”. E di questi giovani, cresciuti a pane e Genoa, in un vivaio in cui sbocciano talenti di continuo. Mica è un caso. La stagionalità dei frutti. “L’emozione di vincere un titolo con questi colori, il piacere di condividerla è una sensazione fantastica. Siamo commossi. E grati di vivere un momento così. Non sono parole vuote. Il Genoa è proprio una famiglia composta da centinaia di giovani, decine di dirigenti, tecnici e preparatori. Ognuno mette il suo granello per il bene collettivo. Ringrazio la società e il responsabile Sbravati. Per i genoani la parola scudetto ha un suono particolare. Un pensiero va anche a loro”.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
A.S.Cittadella
04-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris