Una intervista a tutto tondo sulle piattaforme di comunicazione della F.I.G.C., Settore Giovanile e Scolastico, sulle tracce dei campioni che hanno fatto la storia dei team e/o delle nazionali. Carriera, partite. Esperienze da trasmettere a campo largo, come quando lo tagliava a grandi falcate e sulla spinta di un motorino inesauribile. “Grazie per l’opportunità che mi ha riservato la Federazione. Il Genoa fa parte della mia vita. Grazie alla società e al responsabile delle giovanili, Michele Sbravati, per avermi dato il modo di rientrare in questa grande famiglia”. La genoanità di Gennaro Ruotolo non conosce mezzi termini. Recordman di presenze con un filotto di 444 gare assai difficilmente replicabile. Il ritorno da un anno con il ruolo di mister dell’Under 18. “Ai ragazzi provo a trasferire il mio modo di pensare: voglia, dedizione e obiettivi da porsi. L’importante è avere la volontà di crescere, io stesso apprendo sempre qualcosa da loro. Amore e passione per il proprio lavoro, perché niente nasce dal nulla. Il livello del campionato U18 è stato elevato, peccato solo per l’interruzione. Ho apprezzato poter vivere dall’interno questo progetto che può dare molto al calcio giovanile”.

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
FC Sud Tirol
08-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris