Al Dall’Ara sia Bologna che Genoa si presentano con la voglia di allungare la striscia di risultati utili. La gara fatica a ingranare, con una prima frazione di gioco di studio. Dopo dieci minuti Pandev è costretto a uscire per un problema al ginocchio. La prima azione degna di nota avviene dopo ben 25 minuti di gioco, quando Skorupski neutralizza il guizzo di Sanabria con il piatto al volo su corner. Il Grifo è in palla, c’è profumo di gol nell’aria. Al 28’ sugli sviluppi di una punizione Radovanovic vede con la coda dell’occhio Masiello e lo trova con un lob; il difensore, defilato, lascia partire un tiro-cross che Soumaoro è bravo a ribadire in rete. Genoa avanti. Poco dopo Massa, dopo consulto Var, espelle Schouten per entrata in ritardo su Behrami. L’inerzia del match è a favore. A cinque dall’intervallo Skorupski salva i suoi su una bella conclusione di Sturaro. Poco dopo Sanabria prende palla a metà campo e dopo una discesa coast to coast trova il gol del raddoppio mettendola nell’angolino. Doppio vantaggio al rientro negli spogliatoi. La ripresa si apre con la conclusione da fuori di Poli che si infrange fuori. Il Bologna prova a riaprirla alzando il baricentro. Perin si accartoccia per bloccare una punizione di seconda di Barrow. La prima vera occasione per i padroni di casa è al 73’ con il colpo di testa di Svanberg, che però termina fuori. Il Genoa fa viaggiare il pallone e di conseguenza gli avversari. In fase di non possesso coltello tra i denti e voglia di allontanare il prima possibile la sfera dalla zona calda. Nel finale c’è anche spazio per la firma di Criscito dal dischetto, dopo il fallo in area con conseguente espulsione di Denswil. Finisce così, arrivano tre punti pesantissimi in trasferta. Secondo successo consecutivo. Vittoria e urlo liberatorio, il Genoa ha fame.

 

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Genoa
- VS -
A.S.Cittadella
04-12-2022 15:00
Stadio Luigi Ferraris