Al Ferraris i campioni d’Italia fanno valere la legge dei più forti, il Genoa dà altri segnali di crescita. Finisce 3-1.

Nella prima frazione i bianconeri fanno esercizio di possesso palla, attaccano con i cambi di fronte, cercano di conficcare spine partendo dalle corsie laterali. I ritmi restano bassi. Mc Kennie prova a riempire il bicchiere e costringe alla deviazione Perin, Bonucci invece inzucca da corner oltre il fondo. È una partita di resilienza, attenzione e abnegazione per il Grifone che alza le barriere nella propria metà campo e svolge il tema con ordine. La cerniera di centrocampo si schiaccia verso la linea difensiva per restringere gli spazi di manovra agli avversari che creano solo minimi pericoli in rapporto alla grande mole di gioco. Bani, Masiello e Goldaniga spazzano l’area con puntualità. Lerager in mezzo con Radovanovic, Sturaro e Rovella stuccano gli spifferi con un certo successo. Pochi tiri, poche emozioni. All’intervallo si va sul risultato di parità dopo un’incornata alta di Mc Kennie sugli sviluppi di un angolo.

Al rientro Ronaldo prova a lasciare  il segno con una girata fuori misura. Il canovaccio ricalca gli stessi binari. I nostri si compattano bene dietro il pallone, senza rinunciare a spingere per alleggerire la pressione. I minuti passano, la convinzione cresce. La Juve però’ va in vantaggio con un’azione di Dybala che si incunea dalla trequarti e scarica il sinistro. Stavolta la strada si apre come il Telepass al casello. La risposta è immediata. Il pareggio è cosa fatta quando Pellegrini centra un bel cross, e Sturaro in diagonale infila l’angolo più lontano alle spalle di Szczesny. Iniziano le sostituzioni. Il Genoa si aggrappa al carattere e capitalizza le interruzioni per ossigenare i polmoni. Perin respinge un colpo di testa da ottima posizione di CR7. Facciamo densità, ma non evitiamo un’entrata di Rovella su Cuadrado sanzionata con il penalty. Ronaldo festeggia la centesima presenza tra gli ospiti siglando il nuovo vantaggio. Pochi minuti dopo, secondo penalty trasformato dal portoghese dopo il fallo di Perin. Game over.

 

NEWS CORRELATE

Prossima partita

Venezia
- VS -
Genoa
14-08-2022 20:45